Bandi Imprese

Impresa 4.0 – I Voucher della CCIAA di Milano per digitalizzare

Il bando della CCIAA di Milano per l’Impresa 4.0

Se la tua impresa è attiva nelle provincie di Milano, Monza e Lodi, c’è un’opportunità che devi sfruttare se vuoi portare la tua azienda nella rivoluzione digitale 4.0.

Dal 4 giugno di quest’anno infatti è possibile aderire al bando Voucher Impresa 4.0.

Il bando già uscito nel 2017 aveva riscosso molto successo

Un bando per tutti i settori

Il bando messo a disposizione dalla CCIAA unica di Milano, Monza e Lodi si rifà al “Piano Nazionale Impresa 4.0” che ha l’obiettivo di incentivare le imprese italiane a entrare nella quarta rivoluzione industriale digitale.

Piano Nazionale Impresa 4.0” è un progetto finanziato dal MISE per sostenere le imprese nazionali ad entrare nel processo di digitalizzazione e automazione.

Il bando riguarda tutti i settori senza distinzioni e si rivolge sia a professionisti che imprese.

Lo scopo del bando

All’Art. 1 del bando leggiamo che il progetto ha il “fine di promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese”.

Questo obiettivo è da raggiungersi attraverso “l’innalzamento della consapevolezza delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale”  e “il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione in ottica Impresa 4.0”.

Educare alla tecnologia e implementarla all’interno delle imprese, questo il grande obiettivo.

Cosa prevede il bando?

Anzitutto il bando eroga contributi a fondo perduto pari al 50% delle spese sostenute.
Di quello che spendi quindi ti viene restituita la metà.

La spesa minima ammissibile per partecipare è 3.000 € la

spesa massima 24.000€. 

Quindi grazie al bando puoi ricevere indietro un importo tra 1.500 € e i 12.000 €.

I fondi saranno assegnati con una procedura valutativa a sportello, quindi chi prima arriva meglio alloggia.

Le risorse disponibili e le scadenze

Attualmente i fondi stanziati per le Imprese ammontano a 2.700.0000 €.

La buona notizia è che questo bando è stato recentemente rifinanziato stanziando altri 2 milioni di euro da aggiungere ai 700.000 € inizialmente stanziati.

Il termine di presentazione della domanda è stato così spostata al 30 novembre 2018.

Se scopri solo ora l’esistenza del bando sei ancora in tempo per presentare la tua domanda!
Clicca qui per contrattare uno dei nostri consulenti che ti aiuterà nella pratica.

Le Spese Ammissibili

L’elenco delle spese ammissibili è molto vasto e tecnico, ovviamente tutto legato alla rivoluzione digitale.

Per comodità ti elenchiamo gli ambiti di spesa più interessanti

  • Soluzioni per la manifattura avanzata
  • Manifattura additiva
  • Realtà aumentata e virtual reality
  • Simulazione
  • Integrazione verticale e orizzontale
  • Industrial Internet e IoT
  • Cloud
  • Cybersicurezza e business continuity
  • Big Data e Analytics
  • Ottimizzazione della gestione della supply chain (logistica e gestionale)
  • Sistemi di e-commerce e sistemi di pagamento mobile e/o via Internet
  • Sistemi EDI (Electronic Data Interchange)
  • Georeferenziazione e GIS
  • Tecnologie per l’in-store customer experience
  • RFID, barcode, sistemi di tracking
  • System integration applicata all’automazione dei processi

L’importanza della formazione

Il bando ammette da un lato le spese a favore delle tecnologie, da un lato indirizza parte degli sforzi anche sul lato della formazione.

Non solo fai entrare la tua impresa nel mondo 4.0 ma formi anche te stesso e i tuoi collaboratori all’uso delle nuove tecnologie.

La spesa della formazione è la spesa forse più importante per far crescere da dentro la tua azienda, ed è bene sfruttare e pianificare ciascuna consulenza con intelligenza.

Altre spese

E’ possibile acquistare beni e servizi nel limite del 40% del importo totale del progetto.
Unico requisito è che questi siano finalizzati all’acquisizione delle tecnologie abilitanti elencate sopra.

Ecco alcuni esempi di queste spese.

  • Licenze software;
  • Servizi erogati in modalità cloud computing e SaaS (compreso le spese di canone, per la durata massima di 24 mesi dalla data di assegnazione del contributo);
  • System integration applicativa;
  • Servizi per lo sviluppo di software e applicazioni digitali;
  • Dispositivi e servizi per la creazione e l’uso di ambienti tridimensionali;
  • Tecnologie digitali (macchinari 3d) sistemi e tecnologie per la produzione e la prototipazione in ambito industriale
  • Dispositivi e servizi infrastrutturali (hardware, networking, digitalizzazione, storage, potenza di calcolo, ecc.)

Se hai trovato un possibile ambito di intervento per la tua impresa richiedi una consulenza con noi.

Noi sappiamo operare in modo pratico e veloce.

Ricorda che i fondi saranno assegnati a chi presenta per primo le domande in modo corretto.

Hanno aumentato recentemente i fondi di due milioni; non esitare, c’è ancora posto per partecipare.

Cosa aspetti?
Porta la tua Impresa nel mondo 4.0 con noi!

 

 

 

 

Lascia un commento

affarefattosrl