Bandi P.A.

Sconfiggere il bullismo – Nuovi aiuti con un bando in Lombardia

Sconfiggere il bullismo – Con un bando in Lombardia un aiuto in più

Sconfiggere il bullismo è una prerogativa di tutti.

Grazie a un bando di Regione Lombardia è possibile dare uno strumento di supporto non solo alle vittime ma anche agli enti (scuole, università ecc.) che hanno il compito di contrastare questo odioso fenomeno.

Cerchiamo di capire come funziona questo bando.

I fondi disponibili

Il bando mette a disposizione 400.000 € in contributi a fondo perduto con lo scopo di rimborsare totalmente i progetti presentati. L’entità del contributo per ciascun progetto finanziato infatti riguarderà il 100% delle spese sostenute da un minimo di 10.000 € ad un massimo di 25.000 €.

Soggetti beneficiari

La Regione Lombardia attraverso l’emanazione del Bando “BULLOUT” disciplina interventi e promozione di progetti per la prevenzione e contrasto al fenomeno del bullismo e cyber-bullismo.

Possono presentare proposte progettuali, esclusivamente in partenariato, i seguenti soggetti, aventi sede legale o operativa in Lombardia:

  • Istituzione scolastiche statali e paritarie
  • Enti del Sistema Socio-Sanitario
  • Enti Locali
  • Università
  • Associazioni e Organizzazioni di volontariato ed enti del terzo settore
  • Istituzione formativa iscritta alla sezione A dell’Albo dei soggetti accreditati
  • Enti e/o istituzioni di governo

Il partenariato deve essere costituito da un minimo di tre soggetti appartenenti a categorie diverse tra quelle sopracitate.

Interventi ammissibili

La linea di intervento BULLOUT ha lo scopo di promuovere la realizzazione di progetti finalizzati ai seguenti obiettivi:

  • Sensibilizzazione, informazione e formazione, anche di tipo informatico rivolte ai minori e alle famiglie
  • Sostegno a favore dei minori vittime di atti di bullismo e di cyberbullismo, anche attraverso il supporto di competenti figure professionali e il coinvolgimento di associazioni e istituzioni attive sul territorio
  • Promuovere programmi di recupero rivolti agli autori di atti di bullismo e di cyberbullismo
  • Consolidamento di policy di contrasto al bullismo di scuola o di comunità mediante il coinvolgimento delle figure presenti sul territorio quali i referenti scolastici.

Spese finanziabili

Occorre quindi presentare un progetto di coordinato da almeno tre enti soggetti che abbia lo scopo di creare un’iniziativa atta a sensibilizzare sul tema e a creare educazione.

Le spese ammissibili potranno coprire le seguenti voci di spesa:

  • Retribuzione del personale dipendente o non dipendente impiegato per il periodo di realizzazione del progetto
  • Iniziative di comunicazione per la diffusione e promozione del progetto
  • Beni strumentali quali attrezzature necessari all’attuazione del progetto
  • Spese generali non superiori al 5% del costo totale del progetto

Contatta un nostro consulente

I nostri consulenti sono pronti ad assisterti per approfondire gli aspetti tecnici.

Contattaci, hai tempo fino al 9 novembre 2018 per partecipare al bando.

 

 

 

Lascia un commento

affarefattosrl